Glossario

Cure Palliative

Sono cure rivolte alla persona in fase avanzata di malattia o in fase finale della propria vita, e alla sua famiglia.

Affermano una medicina olistica nella quale gli aspetti fisici, sociali, psicologici e spirituali hanno uguale importanza e devono essere trattati in accordo ai bisogni della persona.

Quando la persona malata viene presa in carico dalle cure palliative, per esempio entrando in Hospice, l’obbiettivo si sposta dal prolungamento della vita a tutti i costi, al miglioramento della qualità della vita finché c’è.
Se togliere, o comunque alleviare al massimo, le sofferenze fisiche è il primo – e più facile – obbiettivo, l’offerta di cura cerca di andare ben oltre:
tutte le dimensioni dell’essere umano sono prese in considerazione.

Chi ha una malattia in fase terminale non può sperare in una guarigione del corpo, ma nell’ultimo periodo della vita possono avvenire altri tipi di guarigione, o per lo meno di pacificazione.
In Hospice, come volontari, ne siamo testimoni.

 

fiori

Hospice

Il termine hospice deriva dal latino hospitium che significa ospitalità.

Si tratta di piccole strutture che accolgono le persone con una malattia in fase terminale ed offrono sostegno ai loro parenti.

In Italia attualmente possono essere collocate entro l’ambito ospedaliero oppure al di fuori di esso.

Braccialetti Bianchi opera presso l’Hospice Maria Chighine, sito al 4° piano del Padiglione Maragliano dell’ospedale San Martino – IST di Genova.  Informazioni ospedaliere qui .