10 INCONTRI DI MEDITAZIONE

10 INCONTRI DI MEDITAZIONE

L’associazione Braccialetti Bianchi organizza un ciclo di dieci incontri di introduzione alla meditazione rivolti al personale ospedaliero medico-infermieristico ed ai volontari.

 Cosa è la meditazione Tutte le differenti concezioni e i differenti metodi di meditazione sono accomunati da un percorso la cui natura  è apparentemente paradossale: da un lato distaccare la coscienza dalla periferia delle sensazioni, dei pensieri e delle emozioni consentendole, per così dire, di riposare in una zona più interna di maggiore tranquillità; e dall’altro sviluppare la capacità di mantenere, momento per momento, la consapevolezza di ciò che è presente in noi e fuori di noi, uno stato di coscienza che ha una diretta e benefica influenza sul benessere personale (p.es. riduzione dello stress e della paura) e sui comportamenti (p. es. migliori relazioni con gli altri, capacità di agire in modo appropriato anche in situazioni difficili). Molti studi scientifici hanno evidenziato l’effetto benefico della meditazione per quanto riguarda sia la riduzione dell’ansia e l’aumento dello stato di benessere sia il miglioramento della risposta allo stress grazie all’effetto calmante sul sistema nervoso autonomo.

La meditazione in ambito sanitario  Già nel 1979, presso la facoltà di medicina della University of Massachusetts, fu fondata la Stress Reduction Clinic ad opera di J. Kabat-Zinn. Alcune ricerchehanno iniziato ad indagare l’influenza della meditazione sui processi decisionali del personale medico e infermieristico e sulla qualità delle cure prestate. I primi risultati hanno evidenziato un aumento dello stato di benessere del personale partecipante alle esperienze di meditazione, una riduzione dei casi di esaurimento e un miglioramento dell’attitudine verso una cura centrata sul paziente. Negli Stati Uniti, un numero sempre maggiore di istituzioni sceglie di esporre il proprio personale a pratiche di meditazione ed alcune Università come la Georgetown University School of Medicine hanno integrato un corso in Mind-Body Medicine   nel curriculum di studio degli allievi medici.

La proposta Nella maggior parte delle tradizioni, l’osservazione, la consapevolezza e la regolazione del respiro rappresentano un passaggio obbligato per passare da un livello di coscienza ordinaria a un livello di maggiore calma e profondità. Anche il percorso proposto sarà basato sulla consapevolezza del respiro, sulla sua sincronizzazione con movimenti corporei e sull’utilizzazione del respiro per equilibrare le energie del corpo. Verrà anche fatto uso di visualizzazioni guidate e libere in quanto strumento per entrare in contatto con le proprie emozioni profonde e per influenzare in modo benefico lo stato di coscienza.
Il percorso avrà una durata di 5 mesi e si baserà su due incontri mensili della durata di circa un’ora. Gli incontri, oltre a  guidare i partecipanti in un’esperienza di meditazione, metteranno le basi per una pratica individuale da ripetere al di fuori del gruppo per intervalli di tempo brevi (5-10 minuti) scelti liberamente anche in tempi morti (p.es. viaggi in autobus, attese in coda ecc.) o comunque ogniqualvolta se ne ravvisi l’utilità; ed offriranno uno spazio di condivisione che consentirà ai partecipanti di confrontarsi e consolidarsi attraverso lo scambio di percezioni, esperienze e significati.

Dove e quando Gli incontri si svolgeranno all’interno dell’ospedale San Martino presso l’Hospice Chighine dalle 14.30 alla 15.30 nelle seguenti date:

mercoledì 9 e martedì 22 gennaio

mercoledì 6 e martedì 19 febbraio

mercoledì 6 e martedì 19 marzo

martedì 2 e mercoledì 17 aprile

mercoledì 8 e martedì 21 maggio

La partecipazione è libera, la prenotazione è obbligatoria al numero 3458363973

Gli incontri saranno guidati da Giuseppe Gambardella e Giorgio Olimpo